Come sarà l’ex comune a Livemmo al “Dosso” dopo il progetto del PNRR

 

Con la delibera di Giunta Comunale n° 10 del 6 marzo 2024 è stato approvato del progetto esecutivo riguardo uno degli interventi previsti nel piano del PNRR di Livemmo, quello legato al completamento del recupero dell’ex-comune in località “Dosso”.

Per un importo complessivo pari a € 549.000,00 lo incaricato della progettazione, B&P Associati Arch. Baga Roberto, ha predisposto il seguente progetto che qui viene esposto in estrema sintesi (essendo pubblico, chiunque può prenderne visione).

Destinato ad uffici comunali ed a ulteriori funzioni di interesse pubblico dai primi anni del 900, negli anni 60 del secolo scorso ha conosciuto una completa ristrutturazione e dal 2009, con il trasferimento del Comune in altra sede, è stato trasformato in struttura ricettiva al piano primo (con la realizzazione di n. 3 camere, 2 bagni ed un piccolo locale soggiorno) mentre i restanti locali parzialmente occupati da associazioni locali “no profit”.

Cosa prevede il progetto

L’intervento proposto consiste nella ristrutturazione degli spazi ancora non riqualificati ovvero il piano terreno ed il piano seminterrato dell’immobile, rifunzionalizzati a destinazione ricettiva, con l’obiettivo di aumentare l’offerta di posti letto.

ex comune livemmo

Il seminterrato e primo piano

Nel seminterrato, verrà effettuato un risanamento generale con il rifacimento degli intonaci, il recupero del portale in pietra d’ingresso, una nuova pavimentazione in cotto, serramenti, nuovo impianti elettrico e di riscaldamento con i termoconvettori (si è optato per questa soluzione in luogo del riscaldamento a pavimento, in quanto per l’uso invernale del tutto saltuario, appare più funzionale un sistema che consenta di riscaldare con immediatezza gli ambienti).

Al piano terreno verranno ricavate ulteriori n. 3 camere da letto dotate di servizi igienici mentre al piano seminterrato i locali voltati saranno trasformati in area ristoro e di accoglienza, oltre a ricavare un piccolo locale tecnico nella medesima posizione ove è collocata l’attuale caldaia a gas ed un servizio igienico. Al medesimo piano:

  • considerato che il nuovo impianto termico di servizio alla nuova destinazione, sarà del tipo “pompa di calore”, i macchinari saranno posizionati in un nuovo locale seminterrato, ricavato sotto il sedime dell’attuale balcone di accesso secondario. All’interno troverà posto anche l’esistente armadio contenente la fibra ottica (che verrà quindi spostato rispetto alla posizione attuale, ndr); l’unità esterna, della pompa di calore sarà invece posizionata immediatamente a valle della nuova terrazza da realizzarsi sul fronte Sud-Est, proprio per l’esigenza di garantirgli una sufficiente areazione;
  • sul fronte Sud-Est, al fine di migliorare la fruibilità degli spazi comuni ed offrire agli ospiti un’area belvedere per svago e relax, è prevista la realizzazione di una terrazza sostenuta a valle da una muratura in pietrame, in continuità con l’esistente.

Contestualmente, considerata la nuova creazione al piano seminterrato di spazio comune di servizio agli ospiti, si procederà alla realizzazione di un nuovo servizio igienico al piano primo, in sostituzione dell’attuale locale ristoro, in modo da garantire un bagno per ogni camera, eliminando l’attuale promiscuità.

Primo Piano e sottotetto

Al primo piano e sottotetto si vedrà principalmente la trasformazione dell’attuale locale ristoro in servizio igienico sostituendo l’attuale pavimentazione in marmo travertino con una pavimentazione e rivestimento in gres ceramico porcellanato oltre a migliorie agli impianti elettrici e fognari.

Nel sottotetto, verranno effettuare opere di miglioramento sismico con la posa di tiranti in ferro sui 4 angoli; contestualmente verrà effettuata anche una manutenzione del tetto.

Il cronoprogramma degli interventi del PNRR all’ex comune a Livemmo

Come da progetto approvato, i lavori sono quantificati in 35 settimane.

Articoli correlati

Lascia un commento

Pulsante per tornare all'inizio