Un progetto per venti chiese

Bresciaoggi, 27 marzo 2014

Splende una costellazione nella valle delle Pertiche. Ma non c’entrano gli astri, e nemmeno lo spazio profondo. A disegnare il percorso luminoso tra frazioni e borghi, è la linea immaginaria che unisce una ventina di chiese sparse sul territorio dei due comuni.
Recuperare e valorizzare questo immenso patrimonio è l´obiettivo del progetto «Costellazione Pertiche», iniziativa culturale ad ampio raggio che sta entrando nella fase operativa.
Le stelle. Per la Pertica Bassa si va dalla chiesa di San Bartolomeo ad Avenone a quella dei Santi Antonio da Padova e Gaetano a Spessio di Avenone, dalla chiesa di Santa Maria Assunta a Forno d´Ono a quella dedicata a Dio e a San Rocco a Levrange, dalla chiesa di San Martino, sempre a Levrange, a quella di San Zenone a Ono Degno, dal Santuario della Madonna del Pianto alla chiesa di San Lorenzo e quella della Madonna dei Triboli, tutte e tre a Ono Degno.
Per la Pertica Alta, invece, si va dalla chiesa di Sant´Andrea di Barbaine alla chiesa parrocchiale di San Marco Evangelista a Livemmo, dalla parrocchiale di Sant´Apollonio a Odeno alla chiesa di Navono dedicata al Santo Nome di Dio, dalla parrocchiale di San Michele Arcangelo a Lavino alla parrocchiale di Sant´Antonio Abate a Belprato.
«Vogliamo dare un futuro alle chiese delle Pertiche – spiega Giovanmaria Flocchini, presidente della Comunità Montna di Valle Sabbia – attingendo a fondi Cariplo e a risorse interne». Circa 40.000 euro (tre quarti da Cariplo e il resto comunitari) sono stati usati per lo studio di progettazione e indagine sulla situazione attuale della ventina di chiese delle Pertiche e, poi, per individuare le priorità legandole al recupero artistico e strutturale e alla tutela e valorizzazione del territorio. «Adesso accederemo ai fondi sempre di Cariplo, al 50% da integrare con fondi nostri, per i veri e propri interventi di recupero degli edifici e di valorizzazione».
Le prime chiese sulle quali si interverrà, per il via a un progetto che per completarsi avrà naturalmente bisogno di tempi lunghi, saranno la chiesa di San Rocco a Livemmo e quelle di San Zenone a Ono Degno e San Rocco a Levrange. Poi, col tempo e in base sempre alle priorità, oltre che compatibilmente con le risorse, si procederà con gli altri edifici. Il progetto si è dotato di un logo e di un sito di riferimento: costellazionepertiche.blogspot.it.

Massimo Pasinetti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Don`t copy text!
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: