Il restauro della pala raffigurante “San Giuseppe con Bambino Gesù e Santi” a Ono Degno

Riportato allo splendore il dipinto di Bartolomeo Scotti

Brescia, 16 maggio 2019

Terminato il lungo e complesso restauro, da domenica sarà nuovamente esposto nella parrocchiale di Ono Degno di Pertica Bassa questo splendido capolavoro di Bartolomeo Scotti (1685-1737).
Il grande dipinto, eseguito ad olio su tela nella prima metà del 1700, si presentava ancora in prima tela, in condizioni di conservazione alquanto precarie.
Già pesantemente restaurato, nella parte bassa è stato modificato con una estesa apertura nella parte centrale, dove la tela fu tagliata per consentire l’inserimento di un tabernacolo.
Ricoperto da una spessa patina di sporco, l’opera risultava illeggibile dal punto di vista cromatico.
I ricchi colori, i chiaroscuri e le velature tipiche di questo bravo pittore, rimanevano nascosti da uno spesso strato di sostanze soprammesse alla tela originale: vernici alterate ed estese ridipinture.
La tela si presentava inoltre flaccida e parzialmente staccata dal telaio originale.
Sulla superficie erano presenti numerosi ritocchi, anche estesi, e varie cadute di preparazione e di pigmento pittorico.
Il complesso intervento di Restauro, finanziato in parte dalla Fondazione della Comunità Bresciana, e seguito nella metodologia d’intervento dallo storico dell’arte della Soprintendenza di Brescia, dott. angelo Loda, ha permesso, dopo il ritrovamento dei frammenti di tela originali ritagliati per far posto al tabernacolo, il corretto riposizionamento e la ricucitura degli stessi, riportando il dipinto alla sua unità materica e cromatica, mettendo in evidenza anche il piede del Santo, prima illeggibile.
Il Restauro e la pulitura, eseguita con speciali impacchi di solvente a PH neutro, hanno permesso di riportare alla luce le splendide tinte originali.

Articoli correlati

Back to top button
Don`t copy text!
Close