Entro il 9 febbraio, le Pertiche saranno oggetto della rimodulazione delle frequenze TV

Dopo oltre 10 anni cambia il digitale terrestre

Il primo semestre del 2022, dal punto di vista televisivo, ci sarà una vera e propria rivoluzione per l’Italia perché si andrà, alla fine del percorso, ad avere di fatto un nuovo digitale terrestre.

Questo perché tutti i canali (nessuno escluso), dovranno passare dall’attuale compressione MPEG-2 all’MPEG-4 (usato per le trasmissioni in alta qualità e/o alta definizione), mantenendo fino alla fine del 2022 la trasmissione in DVB-T (“vecchio digitale terrestre”).

Per fare un esempio molto pratico: Teletutto (tasto 12) ad oggi trasmette ancora in MPEG-2 (vecchi televisori), mentre il canale Rai Sport (tasti 57 e 58) solo in MPEG-4 (televisori più recenti).

Il calendario per il passaggio al MPEG-4

Il calendario per noi

Per la provincia di Brescia il cambiamento è previsto attualmente in due momenti:

  • Una prima parte verrà interessata tra il 20 gennaio e il 9 febbraio 2022
  • La seconda e ultima parte invece, sarà modificata tra il 7 e l’11 marzo 2022.

Tra lunedì 24 gennaio e mercoledì 9 febbraio, la Valsabbia sarà oggetto di modifiche. Questo perché, quel che si andrà a vedere sarà uno scenario parecchio diverso rispetto all’attuale. Per esempio, con ogni probabilità per continuare a vedere Teletutto sarà necessario sintonizzarsi sul canale 16 (e non sul 12 come avviene da oltre 10 anni a questa parte).

Per poter continuare a vedere i normali canali del “vecchio digitale terrestre” che si vedevano fino a qualche settimana fa, sarà sufficiente verificare se le vostre TV sono in grado di ricevere i canali in alta definizione (posizionati per esempio sul canale 57, Rai Sport + HD o sul 501, Rai 1 HD) e quindi l’MPEG-4.

Se vengono sintonizzati e visti senza alcun problema, il televisore è compatibile fino al 31/12/2022.

Non vedi già ora il canale 57? Cambia la TV!! Son previsti degli sgravi per l’acquisto e/o la rottamazione delle vecchie televisioni. 

Bonus TV

Bonus rottamazione TV

 

Da gennaio 2023: il nuovo digitale terrestre

A gennaio 2023 invece, l’ultimo e definitivo passaggio. Ovvero quando si passerà invece dall’attuale DVB-T al DVB-T2 (“nuovo digitale terrestre”) potrebbe essere necessario acquistare un nuovo televisore o affiancare un decoder digitale di ultima generazione. 

Se la tua TV è stata acquistata a partire dal fine 2018, sicuramente sarà compatibile poiché da quella data i negozianti sono obbligati a vendere apparati che supportano il nuovo standard televisivo.

Test HEVC Main10
La scritta presente ai canali 100 e 200

In ogni caso, puoi verificare che la tua TV sia compatibile con il “nuovo digitale terrestre” (DVB-T2), provando a visualizzare già ora i canali di test 100 e 200; se vedi Rai Uno sul canale 1 allora verifica che sul canale 100 appaia la scritta “Test HEVC Main10”; se visualizzi tale scritta, l’apparato sarà compatibile e non sarà necessario cambiarlo.

Arrivati a questo punto, ricevere i canali in HD del “vecchio digitale terreste” risulterà totalmente inutile perché vi ritrovereste con lo schermo nero.

Un esempio di decoder compatibile con le nuove trasmissioni è questo che si trova facilmente su Amazon. 

L’antenna TV

Per entrambi i cambiamenti, non è necessario acquistare una nuova antenna TV, perché quelle che avete saranno in grado di ricevere le nuove trasmissioni. Quello che potrebbe essere necessario effettuare, sarà un migliore puntamento della stessa.

Per maggiori e dettagliate informazioni visitate il sito governativo creato appositamente per la situazione: nuovatvdigitale.mise.gov.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Don`t copy text!