• Segui Le Pertiche su:
Comune di Pertica Alta

Il comune di Pertica Alta si colloca nella porzione nord-occidentale della Valle Sabbia, ed è un punto di snodo tra i rilievi montuosi che dividono la Valle del Chiese dalla confinante Valle Trompia. Il territorio compreso entro i suoi confini amministrativi si estende su una superficie complessiva di 20,88 kmq: è tra i maggiori territori valsabbini per estensione con una superficie agraria e forestale di 19,78 kmq e un’area improduttiva ...

Comune di Pertica Bassa

Pertica Bassa è sorto come Comune nel 1928 dall’accorpamento dei tre antichi comunelli di Avenone, Levrange e Ono Degno. Gli oltre 30 kmq del suo territorio ospitano, oltre a quelle sopra menzionate, anche la comunità di Forno d’Ono, sede del Municipio. Le quattro frazioni, che distano circa 50 km da Brescia, con poche centinaia, (attualmente 698 complessivi) di abitanti, appaiono quali piccoli grappoli di case abbarbicate sui due ...

Conformazione del territorio

L’arcata montuosa che dal lago d’Idro accerchia il comprensorio assorbendo la Corna Blacca per raggiungere, a sud, quella di Savallo, è parte della “dorsale dolomitica” dominante nella struttura geologica dell’Alta Valle Sabbia: rocce calcaree che hanno subìto una trasformazione totale o parziale in dolomia. Sono rocce compatte a stratificazione massiccia e relativamente fragili, soggette ad erosione e ...

Corna Blacca

Forse la montagna più cara ai bresciani: un colosso rivestito sino alla sommità dai mughi e con numerosi affioramenti calcarei stratificati. E’ una montagna molto bella ed imponente con i suoi 2004 mt. Il versante valsabbino si presenta più aspro, articolato e meno accessibile, quindi più affascinante e integro,  rappresentando la vera natura di questa maestosa formazione....

Monte Ario

...

Monte Zovo

Il Monte Zovo (1.139 metri) è situato al confine di Pertica Bassa con Lavenone e separa la valle del Degnone da quella dell’Abbioccolo ed è caratterizzato dalla presenza di fabbricati rurali, fienili, oggi adibiti in parte a residenze estive....

Corna Rossa

Roccia isolata che sovrasta la strada che porta a Avenone a 420 mt. Priva di vegetazione è quindi esposta agli agenti atmosferici che ne hanno determinato il colore rosso. ...

Cascate Acqua Bianca

La cascata di origine sorgiva compie un salto di circa 30 metri e unendosi al torrente Gorgo crea il torrente Degnone che scende a valle immettendosi nel fiume Chiese a Vestone. ...

Torrente Degnone

Sul versante destro della valle del Chiese scorre il torrente Degnone di Pertica Bassa che nasce dai tributi di acqua della Corna Blacca (torrente Gorgò) e del Pezzeda (torrente Glera) per raggiungere il fondovalle a Vestone....

Le Malghe

Nel periodo estivo, con un po’ di fortuna, in queste malghe è possibile ammirare le mucche di razza Bruna Alpina al pascolo e assistere alla lavorazione del latte a opera di ospitali malghesi che producono un ottimo formaggio. Pertica Alta: Malga Valsorda, Ecolo, Pian del Bene, Campo di Nasso, Piombatico, Ronchi. Pertica Bassa: Malga Maruzzo, Frondine, Selva, Gardo, Baret e Cugni....

Chiesa di Dant'Andrea di Barbaine

Edificio risalente al XIV secolo. L'architettura del Trecento lombardo si evidenzia nelle monofore romaniche strombate della parete sud e nelle monofore ogivali del campanile. La pala, opera dello statunitense Woodron Robarge, fu donata dai parrocchiani di Novato (California) all’atto dell'inaugurazione dei restauri (28 giugno 1987) finanziati da Angelo Turrini, la cui famiglia emigrò da Pertica Alta verso gli Stati Uniti d’America ...

Parrocchiale di Livemmo

Dedicata a San Marco Evangelista, unica parrocchiale intitolata a questo santo in Valle Sabbia, venne ricostruita a partire dal 1490. Il campanile fu eretto nel 1648 da Giacomo Lascioli. All’interno si possono ammirare dipinti di Pietro Marone e Pietro Scalvini, in soase lignee dei maestri della famiglia Pialorsi di Levrange detti Boscaì, autori anche degli intagli degli altari e dei banconi da sacrestia....

Parrocchiale di Odeno

Consacrata al culto di Sant'Apollonio, la parrocchiale domina la vallata del Tovere. Riedificata nel corso del XVI secolo, conserva al proprio interno una pala seicentesca di Giovan Battista Bonomini di Livemmo. Fa bella mostra una soasa di Francesco Pialorsi (1705 circa), realizzata insieme ai Bertoli e agli Obertini....

Chiesa di Navono

Edificata a partire dai primi anni del Seicento (1611) è dedicata al Santo Nome di Dio. Contiene opere lignee di Francesco Pialorsi (1724), di Giovan Battista Bonomi (1756) e marmoree degli artisti rezzatesi Paolo Bonpastone e Domenico Tagliani. Sono inoltre presenti dipinti degli artisti Quintini....

Oratorio di S. Rocco

Collocato sul suggestivo passo che separa Livemmo ad Avenone, venne edificato nel 1630 per voto contro la peste di manzoniana memoria....

Parrocchiale di Lavino

Dedicata a San Michele arcangelo, venne realizzata nel periodo compreso tra il 1713 e il 1720. Il tabernacolo è opera dell’artista rezzatese Paolo Bonpastone (1772) e ancona di Carlo Antonio Bragnoni (1775). Di notevole pregio una soasa di Faustino Bonomi (1733) e una pala seicentesca attribuita al Bagnadore. Nel locale adibito a sacrestia sono conservati due pannelli lignei dipinti datati 1541....

Oratorio di s. Bernardo

Edificato nell’arco di tempo compreso tra il 1775 e il 1780 su progetto del bovegnese Bartolomeo Gatta, è localizzato lungo il percorso della vecchia strada che dalle Pertiche conduceva a Nozza....

Parrocchiale di Belprato

Dedicata alla devozione di Sant'Antonio abate, raffigurato nella pala dell'altare maggiore, opera di Antonio Paglia, racchiusa in soasa lignea dei Boscaì. Un'altra pala è dell’artista gavardese Francesco Nomenta (1840)....

Chiesa di s. Bartolomeo

Chiesa di s. Bartolomeo ad Avenone Consacrata nel 1625, è stata costruita su una precedente cappella pure dedicata a S. Bartolomeo. Le semplici forme architettoniche dell’esterno non lasciano intuire il ricco patrimonio artistico in essa contenuto....

Chiesa dei ss. Antonio da Padova e Gaetano Spessio

La facciata, di un barocco armonioso, è impreziosita da uno splendido portale in pietra nera locale che costituisce il principale oggetto di interesse. L’interno presenta l’altare maggiore, con ancona intagliata e pala di autore sconosciuto, e un semplice altare laterale dedicato alla Madonna del Carmine....

Chiesa di s. Maria Assunta a Forno d'Ono

Costruita una prima volta nel 1338, fu riedificata verso la metà del ‘600 e consacrata nel 1652.Della primitiva chiesetta si conserva all’interno uno splendido polittico a affresco raffigurante la Madonna in trono con il Bambino con tre figure di Santi a grandezza naturale non identificati che rivolgono lo sguardo verso le figure centrali....

Chiesa dedicata a Dio e a S. Rocco a Levrange

Come l’intero paese fu ricostruita dopo lo smottamento del 1959, benché la precedente, risalente al 1686, fosse rimasta illesa, ma ormai isolata rispetto al nuovo abitato. La nuova chiesa ospita tutti gli altari e gli arredi di quella vecchia....

Chiesa di s. Martino a Levrange

Discosta alcune centinaia di metri dal vecchio abitato, su un pianoro al riparo dai venti, sorge la chiesa di antichissima origine, ma ricostruita dopo il 1530, dedicata S. Martino di Tours....

Chiesa di S. Zenone a Ono Degno

E’ la chiesa parrocchiale della frazione e la più interessante dal punto di vista architettonico. Già presente nel XV secolo, fu ampliata e abbellita fra la fine del XVII secolo e gli inizi del successivo. L’esterno, benché mai ultimato, colpisce per la perfezione delle proporzioni e delle forme barocche. L’interno, pure barocco, è arricchito da importanti opere a affresco e a olio....

Santuario della Madonna del Pianto a Ono Degno

Venne costruito nella frazione Beata Vergine a ricordo del miracolo compiuto dalla Madonna nel 1601. L’opera è il risultato del contributo di importanti ingegni. Furono infatti gli architetti G. Battista lantana e G. Antonio Biasio, che avevano lavorato alla edificazione del Duomo di Brescia, a realizzare la costruzione, mentre artisti quali Camillo Rama, Andrea Celesti e Antonio Paglia ne impreziosirono l’interno....

Chiesa di S. Lorenzo a Ono Degno

Molto antica e dalle linee semplici, ha al suo interno il polo d’interesse: alcuni affreschi cinquecenteschi di recente recuperati....

Chiesa della Madonna dei Triboli di Ono Degno

Risale al XVII secolo. Presenta al suo interno sull’unico altare una tela raffigurante la Vergine trafitta....

Bottega di Scultura

Era il febbraio 2007 quando Abele Flocchini, già stimato scultore in Pertica, decide di organizzare, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Pertica Bassa, un corso di scultura su legno.Una scommessa forse ardua, una voglia di trasmettere ad altri il proprio talento o semplicemente una felice interpretazione della voglia di arte che esiste nei nostri paesi.L'interesse verso la scultura lignea, che in tempi passati ha pervaso le ...

Carnevale di Livemmo

Il carnevale di Livemmo con le sue caratteristiche maschere non è di antichissima origine come manifestazione, ma è molto conosciuto e rinomato. Antica ne è la sintesi culturale che ne scaturisce, frutto di secoli di dominazioni, in comunità con diverse stratificazioni sociali, in situazioni di economia strettamente agro-silvo-pastorale, con scarsa dedizione all’ artigianato. Le maschere, fondamentalmente tre (”vecia del val”, ...

Il museo della Resistenza e del Folklore Valsabbino

Il Museo possiede una ricca donazione di quadri (in tutto 120) che ritraggono i protagonisti piùsignificativi della Resistenza Valsabbina e che si ispirano a diversi momenti della vita partigiana.Molte le composizioni pittoriche che mostrano ora in maniera allegorica, ora con accenti piùveritieri, il volto della guerra, della violenza ed in particolare quello dei fatti resistenziali valsabbini.Infatti proprio a Pertica Bassa ha avuto i punti di ...

Forno Fusorio

Nel 1999 il Forno di Livemmo, da più di 150 anni in disuso e dimenticato nella boscaglia, del  quale si potevano invidiare solo alcune cavità semisepolte (depositi di carbone), è stato oggetto di una ricerca archivistico-documentale da parte dello storico dell’economia Giancarlo Marchesi. Dall’indagine è emersa la complessità dell’apparto architettonico dell’impianto fusorio di Livemmo e la grande importanza ...

Il Sier

Nella tradizione cristiana l'albero di Natale è "l'albero cosmico", cioè la manifestazione divina del Cosmo, dove le luci rappresentano Cristo che illumina l'umanità (in quanto Gesù è la luce del Cosmo) e i doni e le decorazioni simboleggiano la sua generosità verso gli uomini.La tradizione vive a Ono DegnoAlla vigilia di Natale, allo scoccare della Mezzanotte, dopo la celebrazione della Santa Messa, vicino alla chiesa e il campo sportivo, in ...

Il Canto della Stella

Sorprende scoprire che siamo uno dei pochi comuni a ridare vita a una tradizione così lontana, il Canto della Stella. Una ragione in più per lasciarsi coinvolgere ed emozionare.Cosa è pervenutoRisale alla metà del Cinquecento, nel pieno della Controriforma, l’usanza di cantori che alla sera del 5 gennaio vanno di frazione in frazione ad annunciare col canto l’arrivo dei Re Magi alla grotta di Betlemme. Un’usanza un tempo ...

Fontana della piazza di Avenone

Fontana ottagonale risalente al 1836, posta all’inizio del centro abitato di Avenone. A fianco è stato collocato un bello “scugnizzo” in bronzo, opera del professore slavo Dimitrje Paramendic....

Il Bobe

Antica fontana di Avenone che prende il nome dal gran faccione in pietra nera locale del Predìl....